Una bambina di 4 anni di Trento è morta dopo aver contratto la malaria senza essere mai stata in zone tropicali. La famiglia, infatti, nelle scorse settimane non si era recata all’estero o in Paesi a rischio, ma era stata in vacanza a Bibione, in Veneto. La piccola è deceduta nella notte tra domenica e lunedì all’ospedale di Brescia dove era stata trasferita d’urgenza dal Santa Chiara di Trento.

La causa dell’infezione potrebbe essere ricercata nella puntura di una zanzara. L’insetto che trasmette la malattia non risulta presente, come specie, in Italia. Sulla vicenda ha aperto un’indagine anche la magistratura bresciana. Nel reparto di pediatria del santa Chiara ci sarà una disinfestazione come misura di profilassi anche se non si ravvisano rischi per coloro che hanno frequentato il reparto nei giorni scorsi.

In mancanza di ulteriori spiegazioni, l’attenzione è puntata anche su un ricovero che la bambina ha avuto nel reparto di pediatria delll’ospedale Santa Chiara di Trento dopo Ferragosto, negli stessi giorni in cui erano ricoverati due ragazzini che avevano contratto la malaria in Africa, ma al momento non c’è ancora un nesso certo, ricorda Repubblica.